SDM Vela S.r.l.

Cerca

Home
Benvenuto in SDM Vela
Area marina protetta Parco nazionale delle Cinque Terre Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Venerdì 13 Maggio 2016 20:42

L'Area Marina Protetta delle Cinque Terre è stata istituita con il decreto del Ministero dell'Ambiente del 12 dicembre 1997 e comprende i Comuni di Riomaggiore, Vernazza, Monterosso e per una piccola porzione Levanto. L'istituzione delle Aree Marine Protette è prevista da due leggi nazionali: Disposizioni per la difesa del mare (n. 979 del 31 dicembre 1982) e Legge Quadro sulle Aree Protette (n. 394 del 6 dicembre 1991).

La finalità dell'Area Marina Protetta Cinque Terre, che comprende due zone A di riserva integrale e due zone B di riserva generale a Punta Mesco e Capo Montenero e che vanta una ricchezza e varietà straordinaria di specie animali e vegetali, è quella di tutelare e valorizzare le caratteristiche naturali, chimiche, fisiche e della biodiversità marina e costiera, anche e sopratutto attraverso interventi di recupero ambientale, avvalendosi della collaborazione del mondo accademico e scientifico. Per queste ragioni sono costantemente realizzati programmi di studio, monitoraggio e ricerca scientifica nei settori delle scienze naturali e della tutela ambientale, con l'obiettivo di assicurare la conoscenza sistematica dell'area, ma anche per la promozione di uno sviluppo sostenibile dell'ambiente, con particolare riguardo alla valorizzazione delle attività tradizionali, delle culture locali, del turismo ecocompatibile e alla fruizione delle categorie socialmente sensibili.

In questi anni il Parco Nazionale e l'Area Marina Protetta delle Cinque Terre, che dal 1999 sono entrati a far parte del Santuario dei Cetacei, hanno attivato una serie di progetti con numerose aree protette italiane ed europee.

Mappa dell'Area Marina Protetta

PDF Mappa ancoraggio ed ormeggio

PDF Regolamento uso gavitelli

Tralasciando tutti i possibili commenti al riguardo riassumo brevemente cosa occorre fare se si vuole anche solo navigare alle Cinque Terre ed essere in regola:

 

  • Il regolamento dell’AMP riguarda lo specchio di mare antistante le Cinque Terre, distinguendo tre zone:
  • Zona A
  • Balneazione riservata solo ai residenti
  • Navigazione consentita per tutti solo a remi. Per i residenti è consentita anche a vela o con motori elettrici
  • Divieto di ancoraggio e di ormeggio per tutti
  • Immersioni (bombole o apnea) non consentite
  • Zona B
  • Balneazione consentita
  • Navigazione consentita per imbarcazioni <24m dotate di serbatoio delle acque nere, previa richiesta di autorizzazione all’ente gestore dell’AMP
  • Velocità massima: 5 nodi
  • Distanza minima dalla costa: 100m dalla costa a picco e 200m dalla costa bassa e dalle spiagge frequentate dai bagnanti
  • Vietato ancoraggio
  • Ormeggio (boe o pontili) consentito previa richiesta di autorizzazione all’ente gestore dell’AMP
  • Immersioni (bombole o apnea) riservate solo ai residenti
  • Zona C
  • Balneazione consentita
  • Navigazione consentita per imbarcazioni <24m, previa richiesta di autorizzazione all’ente gestore dell’AMP
  • Velocità massima: 5 nodi entro 300m dalla costa e 10 nodi oltre 300m
  • Distanza minima dalla costa: 100m dalla costa a picco e 200m dalla costa bassa e dalle spiagge frequentate dai bagnanti
  • Ancoraggio, ormeggio (boe o pontili), e immersioni (con bombola o in apnea) consentiti, previa richiesta di autorizzazione all’ente gestore dell’AMP

 

  • Tutti gli skipper, anche non armatori, che volessero navigare, ancorare e ormeggiarsi alle boe della Zona B e C devono inviare una richiesta all’AMP e in particolare:
  • Compilare il modulo per “NON RESIDENTI”, che trovate allegato in questa mail, con
  • i vostri dati personali (indirizzo, CF, ecc.)
  • l’anno per cui si richiede l’autorizzazione: 2015 (attenzione, dura solo fino al 31/12/2015, quindi le richieste fatte ora, valgono solo 6 mesi)
  • quali autorizzazioni si richiedono (A, B, C e D se non si è interessati alla pesca sportiva)
  • la dichiarazione che si intende effettuare le attività sopra, mediante una unità navale in noleggio o locazione (se non siete armatori) oppure indicare i dati della vostra barca
  • Fare un bonifico di 41.32 Eur sull’IBAN IT81J0603049820000046284556 intestato al Parco Nazionale delle Cinque Terre con causale “AMP – DIRITTI DI SEGRETERIA”
  • Spedire il modulo compilato (allegando una marca da bollo da 16 Eur, la fotocopia della carta d’identità e la distinta del bonifico) a:

 

Parco nazionale delle Cinque Terre

Area Marina Protetta

Via Discovolo snc c/o Stazione Manarola

19017 Riomaggiore (SP)

 

  • Inviare una mail a Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. per avvisarli che avete provveduto all’invio della richiesta

 

Per ulteriori informazioni potete chiamare lo 0187762600.

Ultimo aggiornamento Venerdì 13 Maggio 2016 20:58
 
Pesca in mare
Sabato 14 Maggio 2011 22:43

Chiunque effettua la pesca a scopo sportivo o ricreativo in mare deve comunicare l'esercizio dell'attivita'  al Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali - Direzione Generale della pesca marittima e dell'acquacoltura.

La comunicazione ha validita'  triennale.

Nell'area download potete scaricare il decreto e le informazioni per effettuare la registrazione gratuita.

Si rammenta che la comunicazione e' obbligatoria e che le sanzioni sono molto salate!

 
Nuova base nautica
Lunedì 08 Marzo 2010 00:00

Con la presentazione del nuovo sito web abbiamo iniziato un processo di rinnovamento ed espansione mirato ad incrementare la quantità e la qualità dei nostri servizi.
Non poteva quindi mancare una nuova base nautica, più confortevole, più sicura, più comoda.
Il Porto Mirabello, situato nel cuore del Golfo dei Poeti, ha una posizione strategica nei pressi dell'arsenale militare di La Spezia, è raggiungibile facilmente da tutto il nord Italia ed è ideale come base di partenza per la navigazione: entro poche miglia si raggiungono località incantevoli come Portovenere, Lerici, Tellaro, le Cinque Terre e con qualche ora in più le destinazioni più suggestive del Tirreno e del mar Ligure: Arcipelago Toscano, Corsica, Portofino e la Riviera ligure. La posizione riparata del Golfo della Spezia, consente di navigare in tranquillità e sicurezza tutto l’anno, protetti dalla conformazione geografica del luogo e dalle isole Tino e Palmaria.

 
« InizioPrec.12Succ.Fine »



© SDM Vela S.r.l. 2009 - P.Iva 01100780459 - REA 113102 - Credits